LA 2^ GIORNATA DEL PARMA SUMMER CAMP AL CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO (VIDEO E INTERVISTA A MISTER MARCO MONTANI)

--LA 2^ GIORNATA DEL PARMA SUMMER CAMP AL CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO (VIDEO E INTERVISTA A MISTER MARCO MONTANI)

LA 2^ GIORNATA DEL PARMA SUMMER CAMP AL CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO (VIDEO E INTERVISTA A MISTER MARCO MONTANI)

Collecchio, 3 Luglio 2018 – 2^ Giornata, oggi, martedì 3 Luglio 2018, del Parma Summer Camp al Centro Sportivo di Collecchio con impegnati 83 Crociatini tra i 5 e 14 anni: il macro tema del gol, ed in particolare esercitazioni varie per favorire il tiro in porta, dunque la segnatura, sono stati il tema tecnico-tattico sul quale si sono focalizzati i “mister” durante l’istruzione svolta al mattino sui campi in sintetico, e di pomeriggio su quelli in erba naturale. Lo staff di animazione ha proposto quiz di storia calcistica ai vari iscritti, durante le pause dall’attività di campo, separate dal pranzo preparato, nel rispetto dei canoni di una equilibrata dieta per piccoli atleti dal personale del Bar con Salumeria La Pulce di Collecchio.

Queste, verso il termine della seconda giornata del Parma Summer Camp, le dichiarazioni di Marco Montani, responsabile affiliazioni Italia di Parma Football Academy, intervistato da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

marco montani gabriele majo“Tutto sta procedendo bene: anche qui a Collecchio, come al Tardini, abbiamo aumentato gli iscritti. Ce lo aspettavamo e siamo contenti. Il clima ci sta aiutando perché fa caldo ma non ancora caldissimo, quindi speriamo che tenga fino a venerdì.
Soprattutto per quanto riguarda l’allenamento del pomeriggio abbiamo deciso di far vivere ai bambini delle emozioni, facendo loro segnare più gol possibili, quindi il programma didattico del pomeriggio prevede dal lunedì al venerdì delle sfide sempre più difficili sul tiro in porta e sul gol.
Ogni nostra location ha le sue peculiarità: al Tardini era facile far vivere l’atmosfera dello Stadio e della partita, mentre qui, al Centro Sportivo di Collecchio, abbiamo il vantaggio di respirare aria di prima squadra. con gli allenamenti, l’organizzazione. Tra l’altro giovedì e venerdì avremo la fortuna che ci sarà la prima squadra che inizierà a radunarsi per poi partire per la preparazione, per cui sarà bello vedere passare qualche giocatore o persona dello staff per far vivere ai bambini queste belle sensazioni e queste belle emozioni. Il grossissimo vantaggio di Collecchio sono gli spazi; abbiamo tantissimi campi a disposizione, il che ci permette di organizzarci in maniera diversa: al pomeriggio abbiamo deciso di dividere i gruppi su due campi, uno è quello su cui si allenano quelli più grandi, l’altro, di fianco, è quello su cui si allenano quelli più piccoli. Questo ci permette di dare gli spazi giusti: i grandi hanno spazi più ampi dove possono esprimere la loro maggiore fisicità, ma anche le esigenze tattiche sono differenti, mentre i più piccolini sono divisi in più campi, con la possibilità di fare anche partite con numero ridotto di calciatori per permettere che ogni ragazzo tocchi la palla più volte possibile e si senta sempre più importante e parte della squadra.
Stamattina li abbiamo fatti allenare sul campo in sintetico, in quanto, al contrario del pomeriggio, il programma non è incentrato tutto sul tiro in porta, ma c’è una progressione didattica, dall’attivazione, passando per esercizi situazionali e poi la partitina finale: per questo motivo e anche perché ci piace tenerli tutti insieme almeno in un allenamento su due, la mattina ci alleniamo tutti insieme sul sintetico, tranne i più piccolini che hanno un campo a loro dedicato in esclusiva, cioè il sintetico a 7, che essendo chiuso consente anche di non disperdere palloni e al mister di tenere dei ritmi sempre serrati ed elevati, con tanto divertimento che è fondamentale per quella categoria.
La disciplina a tavola? Andiamo abbastanza bene: come al solito il primo giorno, per i nuovi, è stato un po’ traumatico, perché magari non si aspettavano di dover rispettare delle regole anche a tavola. In realtà, però, sono tutti dei ragazzi educati che sanno come ci si comporta a tavola ed è bastato ricordarglielo ieri che già oggi son migliorati, mangiando quasi tutto, facendo la raccolta differenziata per quanto riguarda posate, plastica e quant’altro. Direi che ci siamo anche da questo punto di vista”.

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA A MARCO MONTANi, RESPONSABILE AFFILIAZIONI ITALIA DI PARMA FOOTBALL ACADEMY
di Gabriele Majo

MATTINO: SESSIONE DI ALLENAMENTO SUL SINTETICO

POMERIGGIO: TIRI IN PORTA

FINE ATTIVITA’ POMERIDIANA: DE BRIEFING E RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

LA MERENDA

2018-07-03T17:35:24+00:00